Sopralzo Via Pisacane Milano



Analisi:

La E.Comotti attraverso il suo studio interno di progettazione, ha sviluppato una proposta strutturale in legno che permettesse di trovare una soluzione “leggera”, vista la volontà degli strutturisti di caricare il meno possibile le strutture esistenti e risalenti ai primi anni del 1900.
Attraverso una soluzione mista ad aste più vicina quasi ad un platform frame piuttosto che a soluzioni a “piastra” del tipo X-Lam, l’opera è stata eseguita in 3 lotti di circa mq. 300 cadauno.

Realizzazione:

Due lotti hanno presentato le caratteristiche di un semplice sopralzo di un piano, mentre il terzo lotto è risultato calpestabile in quanto, al di sopra della copertura, è stato realizzato un terrazzo di considerevole dimensione e che ha attribuito al progetto un notevole pregio architettonico.
La soluzione in legno e l’ulteriore scelta di seguire un progetto eseguito ad aste, ha permesso quindi una considerevole leggerezza degli elementi strutturali unita alla possibilità di pretagliare le strutture ha consentito di gestire al meglio la logistica di cantiere, oltre al mantenimento dei tempi prefissati per la realizzazione dei singoli lotti.
Ove necessario, e per garantire il massimo della sicurezza nei collegamenti degli elementi a ginocchio, sono state utilizzate resine epossidiche.


Per offrirti una migliore esperienza questo sito utilizza cookie tecnici ed a fini statistici e di marketing.
Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie. Per saperne di più e modificare le tue preferenze consulta la nostra cookie policy. Clicca qui per modificarla o Clicca qui per chiuderla.